Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - CHIESE E MONUMENTI - Santuario Monte Tranquillo

Santuario Monte Tranquillo
Testi a cura del Prof. Gianluca Tarquinio  maggiori info autore
Santuario di Santa Maria di Monte Tranquillo
Santuario di Santa Maria di Monte Tranquillo
 foto Giovanni Cocco
I primi accenni all'esistenza di questa chiesa si hanno già dal XII secolo.
Durante il vescovato nella Dìocesì deì Marsì dì S. Bernardo, 1109-1130, su tutti i valicí di montagna si costruirono dei ricoveri per i viandanti; don Vincenzo Amendola, (1), ipotizza che, oltre a quelli di S. Nicola di Ferreto al valico di Forca Caruso e a quello di S.Maria di Valle Porclaneta vicino Rosciolo, fu costruito anche quello di S.Maria di Tranquillo.
 
Un 'hospitale' attiguo a questa chiesa fu costruito dal dott. Loreto Pastore nel 1644 'acciò per li fortunali tempi non se facesse sterquilino in essa chiesa con li animali', (2). Molto probabilmente, stando a quanto detto Finora, in origine tale chiesa funzionava anche da rifugio per i viandanti mentre solo dal 1644 essa ebbe un vero e proprio hospitale.
  
A testimonianza di questa funzione ancor oggi esiste su di un lato di questa chiesa,  un'iscrizione recante queste parole: HABET ONUS OSPITALITATIS 1683'. Una donazione alla chiesa di S.Maria di Tranquillo risale al 10 luglio del 1517 e fu fatta da Venditto Petrillo; altre due, sempre nello stesso anno, furono fatte da Cola Coraluscio il 2 agosto, e da orante di Cascio il 16 agosto, (3). in questo periodo il rettore della chiesa di S.Maria di Tranquillo era don Giacomo Ficorone il quale figura come tale in tutte e tre le donazioni citate.
  
Nella bolla del Vescovo dei Marsi Mons.Colli, tra le rendite di vari benefici rurali aggregate al seminario diocesano di Pescína, figurano anche quelli di S.Maria di Tranquillo in territorio pescasserolese (anno 1580). Nel 1632 le decime che questa chiesa pagava alla Cattedrale dei Marsi ammontavano a ducatì 1,32.
Per tutto il XVII secolo si hanno documenti che riguardano le rendite della chiesa, che, nella prima metà de XVIII secolo, viene detta dìruta.
 
Un documento del 6 agosto del 1863 ci fa sapere che i benefici di questa chiesa, a differenza del 1580, furono aggregati a quella parrocchiale di Pescasseroli, e che le rendite di quest'ultima ammontavano a centocinquanta ducati; tale documento porta la firma dell'Abbate curato pescasserolese Vincenzo Saltarelli. Documenti che riguardano l'unione della cappella di S.Maria di Tranquillo alla chiesa parrocchiale di Pescasseroli risalgono al 1606.
  
Il Croce, (4), a proposito della chiesa di monte Tranquillo dice che: sulla facciata della chiesa di S. Maria di Tranquillo, quella in paese, sí legge: Hercole Macra ha fatto fare questa chiesa per l'anima sua e dei suoí fratellí' ,
Di una chiesa nell'abitato di Pescasseroli sotto questa intitolazione , non è ne è mai esistita una traccia. Fortemente danneggiato nell'ultima guerra, il sacro edificio fu ricostruito dai pescasserolesi nel 1956: ne è testimone una lapida inserita sul portale. Attualmente essa è meta di pellegrinaggio nel giorno della festa della Madonnina nera che vi si venera.
  
   

Note
(1) Corsignani e P.Sella; vedi nella bíbliografia finale in questo libro.
 
(2) ADM: busta 219, Relazione della visita paston del Vescovo Mons. Lorenzo Massimi, 1645.
 
(3) A. Di Pietro: op. cit. pag. 300.
 
(4) Una tradizione orale dei paese vuole che l'icona che si trova in questa chiesa provenisse da Foggia sottratta alla persecuzione degli iconoclasitici. Altri vorrebbero farla risalire alla Scuola francese del Xv secolo, infine alcuni, e con maggiore credibilità, la vorrebbero come esemplare della scultura lignea abruzzese dei secoli XVII / XV.
 
Testi tratti da Pescasseroli lineamenti di storia dall'origini all'Unità d'Italia
 
 
Sei in: - CHIESE E MONUMENTI - Santuario Monte Tranquillo

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright